EC-SQUARE

AZIONI PREPARATORIE

Valutazione della distribuzione dello scoiattolo grigio e della dimensione delle popolazioni
AZIONE A.1: Determinare la dimensione della popolazioni e la distribuzione dello scoiattolo grigio in Lombardia.
AZIONE A.2: Determinare la dimensione della popolazione e la distribuzione dello scoiattolo grigio in Piemonte.
AZIONE A.3: Determinare la dimensione della popolazione e la distribuzione dello scoiattolo grigio in Liguria.
Scopo delle azioni è avere una base dati aggiornata relativa alla consistenza e alla distribuzione dello scoiattolo grigio in Lombardia, Piemonte e Liguria.

Valutazione della percezione sociale
AZIONE A.4: Valutazione della percezione sociale in aree di presenza dello scoiattolo grigio.
Verrà effettuato un sondaggio per valutare lo stato delle conoscenze sui problemi di conservazione dello scoiattolo rosso e l’attitudine nei confronti del grigio e della sua gestione.

Produzione di un Piano d’Azione e Task Force del Progetto
AZIONE A.5: Elaborazione del General Management Plan.
L’elaborazione di un piano d’azione generale definirà indicatori, modalità di gestione, buone pratiche relative alla gestione dello scoiattolo grigio. La definizione del protocollo standard sarà uno strumento di supporto alle decisioni, essenziale per individuare le migliori strategie da sviluppare all’interno del progetto e le azioni concrete di conservazione da attuare

AZIONE A.7: Creazione di una Task Force del progetto.
Per il coordinamento del progetto EC-SQUARE sarà individuata una Task Force comprendente una unità scientifica e una unità di pubbliche relazioni. La Task Force è responsabile dell’attuazione e della comunicazione dei risultati del progetto.

Analisi preliminare per giungere al divieto del commercio di alcune specie di scoiattoli
AZIONE A.6: Divieto di commercio dello scoiattolo grigio
Nel progetto è prevista un’analisi di rischio specifica (Pest Risk Assessment) relativa all’impatto causato dall’introduzione dello scoiattolo grigio e di altre specie di scoiattoli. Tale analisi è propedeutica alla discussione di una bozza di documento per il divieto di commercio degli scoiattoli in Italia che possa essere promosso e adottato dal Ministero dell’Ambiente.



AZIONI DI CONSERVAZIONE

Applicazione di metodi di controllo delle popolazioni di scoiattolo grigio
AZIONE C.1: Azioni di gestione dello scoiattolo grigio in Lombardia.
AZIONE C.2: Azioni di gestione dello scoiattolo grigio in Piemonte.
AZIONE C.3: Azioni di gestione dello scoiattolo grigio in Liguria.
Il piano d’azione generale fornirà indicazioni relative alla migliore strategia d’azione da adottare in ciascun sito di presenza dello scoiattolo grigio, tenendo conto delle caratteristiche delle popolazioni, del contesto ambientale in cui si trovano e della percezione sociale ed emotiva con cui vengono recepiti i singoli interventi di controllo.

Produzione di linee guida

AZIONE C.4: Elaborazione di linee guida per la gestione degli ecosistemi forestali in favore dello scoiattolo rosso.
Il progetto prevede l’elaborazione di linee guida per l’aumento della disponibilità trofica per lo scoiattolo rosso e per la riduzione della frammentazione boschiva; verranno prodotte anche linee guida per la reintroduzione dello scoiattolo rosso.

AZIONE C.5: Elaborazione di linee guida per il foraggiamento artificiale degli scoiattoli rossi.
Verrà identificata un’area sperimentale in cui testare l’uso di strumenti per il foraggiamento artificiale di scoiattoli rossi.

AZIONE C.6: Elaborazione di linee guida per la gestione dello scoiattolo rosso in parchi urbani o suburbani della Liguria.
L’azione prevede l’individuazione e l’analisi delle caratteristiche di parchi urbani o suburbani già frequentato dallo scoiattolo rosso e l’elaborazione di linee guida per favorirne la presenza e la fruibilità da parte del pubblico.

AZIONI DI COMUNICAZIONE

AZIONE D.1: Definizione e applicazione di strategie di comunicazione
L’azione prevede l’elaborazione di un piano di comunicazione e l’applicazione di una strategia di comunicazione tramite strumenti specifici come tavole rotonde, convegni, pubblicazioni tecniche, mailing list, comunicati stampa, poster, brochure e altri materiali informativi.

AZIONE D.2: Educazione e sensibilizzazione: biodiversità e ruolo delle specie native negli ecosistemi forestali
L'azione prevede la realizzazione di prodotti informativi utili a divulgare i temi trattati dal progetto. Nel dettaglio è prevista la realizzazione di:

  • un opuscolo per illustrare i problemi di conservazione dello scoiattolo rosso e gli impatti causati dalle specie introdotte;
  • la realizzazione di strutture per l’osservazione degli scoiattoli rossi;
  • un concorso rivolto alle scuole per la rappresentazione di un personaggio ispirato alla conservazione dello scoiattolo rosso;
  • la realizzazione di kit didattici per le scuole, comprendenti materiali divulgativi e un gioco sulla conservazione dello scoiattolo rosso;
  • un progetto di educazione ambientale per le scuole primarie e secondarie, con momenti formativi in aula e su campo.


AZIONE D.3: Creazione di un sito web del progetto.

AZIONE D.4: produzione di un film documentario sulle attività del progetto con focus sui problemi di conservazione dello scoiattolo rosso.

AZIONE D.5: Networking con altri esperti di scoiattoli e presentazione dei risultati del progetto a un pubblico internazionale.
L’azione prevede la partecipazione a congressi scientifici nazionali e internazionali, la pubblicazione di articoli scientifici, l’incontro con esperti internazionali di scoiattoli e di altre specie introdotte.